il tuo carrello é vuoto
RICERCA [avanzata]
   Username    Password       » Wish List (0)         » Registrati          » Password persa?

 Collane


pagine:
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14


Cuoco Dell`alcyon (il)
Camilleri Andrea
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


"tutto e` indecidibile, sogno e realta`, vero e falso, maschera e volto, farsa e tragedia, allucinazione e organizzata teatralita` di mosse e contromosse beffarde, in questo thriller che impone al lettore, tallonato dal dubbio e portato per mano dentro la luce fosca e i gomiti angustiosi dell`orrore, una lettura lenta del ritmo accanito dell`azione. tutti si acconciano a recitare, nel romanzo: che si apre drammaticamente con i licenziamenti degli impiegati e degli operai di una fabbrica di scafi gestita da un padroncino vizioso e senza ritegno, detto giogio`; e con il suicidio, nello squallore di un capannone, di un padre di famiglia disperato. da qui partono e si inanellano le trame macchinose e la madornalita` di una vicenda che comprende, per , lo smantellamento del commissariato di viga`ta, la solitudine scontrosa e iraconda del sopraffatto montalbano, lo sgomento di augello e di fazio (e persino dello sgangherato catarella), l`inspiegabile complotto del federal bureau of investigation, l`apparizione nebbiosa di <`na granni navi a vela>, alcyon, una goletta, un vascello fantasma, che non si sa cosa nasconda nel suo ventre di cetaceo (una bisca? un postribolo animato da escort procaci? un segreto piu` inquietante?) e che evoca tutta una letteratura e una cinematografia di bucanieri dietro ai quali incalza la mente gelida di un corsaro, ovvero di un piu` aggiornato capufficio dell`inferno e gestore del delitto e del disgusto. . il romanzo ha, nella suggestione di un sogno, una sinistra eclisse di luna che incombe (detto alla bernanos) su . la tortuosita` della narrazione e` febbrile. prende il lettore alla gola. lo disorienta con le angolazioni laterali; e, soprattutto, con il tragicomico dei mascheramenti e degli equivoci tra furibondi mimi truccati da un mago della manipolazione facciale. sorprendente e` il duo montalbano-fazi
Vento In Scatola
Malvaldi Marco Ghammouri Glay
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      


una commedia da camera si potrebbe definire "vento in scatola", solo che in questo caso la camera, l`ambiente chiuso in cui tutto si svolge, e` molto grande: un carcere. le celle, i corridoi, , le zone degli assistenti, la stanza del dirigente, i luoghi di punizione (non c`e` in questo carcere la tremenda ): qui i detenuti interagiscono tra di loro e con i sorveglianti, cercano di stabilire gerarchie e simpatie, e di passare il tempo. al centro di questa vicenda corale, che non ha niente di autobiografico pur avvalendosi di esperienze vissute, c`e` un giovane che si forma cittadino: un tunisino, abile broker nel suo paese, in carcere per un reato che non ha commesso ma impunito per una truffa di cui e` colpevole. mentre trascorre normalmente la pena, gli capita una cosa che mette i brividi e lo costringe a una scelta. questo libro nasce dall`incontro, durante un corso di scrittura tenuto nel carcere di pisa, tra marco malvaldi e glay ghammouri, un ex militare tunisino dalla carriera stroncata in patria per motivi politici e oggi detenuto in italia a causa di un grave delitto. mette assieme la sperimentata capacita` di divertire mediante intrighi con la conoscenza interna minuziosa della situazione carceraria di chi ci vive. ma non chiede commozione e pieta`. vuole soltanto mostrare l`interno di un carcere mettendo in scena la quotidianita`, la sua giustizia e la sua ingiustizia (). ed e` un libro rigenerante, di questi tempi in cui muri di odio si sollevano contro chiunque sia un diverso. il suo senso e` che, cosi` come non si puo` tenere il vento in scatola, non si puo` imprigionare l`umanita` che e` in ciascuno di noi.
Detective Kindaichi (il)
Seishi Yokomizo
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

13.00 €      


un enigma della camera chiusa. doppio omicidio nella de`pendance della grande magione degli ichiyanagi, ricchi e influenti possidenti. il primogenito kenzo, assieme alla giovane moglie, e` ritrovato sgozzato, immersi i due corpi in un lago di sangue, nello stesso giorno delle nozze. l`ambiente dove e` avvenuto il delitto e` ermeticamente chiuso dall`interno, e l`arma del delitto, una spada tradizionale giapponese, giace a terra fuori dalla porta. un brivido di terrore in piu`, che raggela gli abitanti della dimora, viene dal suono inspiegabile, nelle tardissime ore della notte, di un antico strumento a corde, il koto (il narratore della vicenda si riferisce ad essa come al ). e nei dintorni si aggira uno strano personaggio, il viso sfregiato e solo tre dita nella mano, le cui impronte si trovano dappertutto. yokomizo seishi, massimo esponente del crime nipponico, attivissimo nei decenni di meta` secolo scorso nell`epoca d`oro del giallo deduttivo, aveva una passione per il sottogenere della camera chiusa, tanto da essere soprannominato il . in comune con il suo omologo anglosassone, aveva la capacita` di tinteggiare le atmosfere di un terrore che sfiorava il soprannaturale, oltre al talento di ideare . gli ingredienti essenziali di questo sottogenere sono tre. la tensione del mistero inspiegabile che si scioglie con la scoperta del geniale marchingegno dell`assassino. l`ambientazione suggestiva: come e` appunto quella inusuale, tenebrosa, alquanto esotica del mondo dei grandi ex feudatari nipponici. e infine il fascino del bizzarro investigatore: e quello di yokomizo seishi, il detective privato kindaichi kosuke, e` giovanissimo, un ventenne, di piccola statura, trasandato nel vestire quasi oltre la decenza, presuntuoso a rasentare lo sprezzo.
Dove Un`ombra Sconsolata Mi Cerca
Molesini Andrea
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      NON DISPONIBILE


a venezia, negli anni che vanno dal 1938 al 1945, anni di guerra, di fascismo e di occupazione nemica, guido passa dall`infanzia all`adolescenza. una crescita dominata dalla imponente figura del padre - il , un ufficiale della regia marina che diventa capo partigiano - e della madre che decifra il mondo , beffandosi della presunta razionalita` maschile. centrale, nella vita di guido, e` l`amicizia, nata sui banchi di scuola, con un compagno di umile estrazione sociale e di poca cultura, ma capace di fulminee intuizioni. i due amici - guido e scola - entrano nella pericolosa rete clandestina del contrabbando, e quasi senza rendersene conto divengono staffette partigiane. la vastita` e i segreti della laguna si rivelano in lunghe giornate in cui i due ragazzi portano di isola in isola messaggi criptati, curano i loro piccoli traffici, incontrano le persone piu` strane. ma altro li unisce: le donne, che per un adolescente sono fuoco, tormento, mistero; scola, piu` grande e gia` seduttore, e` per guido un modello. in questa vicenda, un po` resistenza un po` ribellione brigantesca, sono coinvolti altri personaggi memorabili, tra cui spiccano il nostromo tobia e la vecchia sussurro, la somala maria, che vive nascosta nella palude, una contessa e un maggiore tedesco. ognuno di loro ha una storia da svelare e mette un granello di saggezza, di poesia e di coraggio nella formazione di guido. ma quando, all`improvviso, il sospetto di un tradimento si insinua, l`impalpabile senso del rischio e della sfida () che eccitava le peripezie dei due amici si trasforma in angoscia. con una scrittura di potente, naturale musicalita`, che aderisce al dettaglio realistico senza rinunciare al vigore della metafora, molesini fa sempre sentire al lettore una rivelazione, una forza nascosta, mettendo in scena i turbamenti della coscienza, che in ogni essere umano convivono con il travolgente mistero della felicita`.
I_Tempi_Nuovi_-Robecchi_Alessandro I Tempi Nuovi
Robecchi Alessandro
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      


È ancora Milano, questa volta quella fuori dalla prima cintura, la protagonista del romanzo di Robecchi, una metropoli avvelenata dai tempi nuovi a cui tutti si adeguano, compresa Flora De Pisis e la sua TV spazzatura.
Confusione Morale (la)
Festa Lodovico
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


1984. e l`anno di bettino craxi, quando il primo governo a guida socialista raggiunge i maggiori successi. sandro pertini, un altro socialista, e` il presidente della repubblica. e anche l`anno della morte di enrico berlinguer, il popolarissimo segretario del piu` grande partito della sinistra. a milano un sindaco del psi amministra la citta` in alleanza con i cugini comunisti, ed e` questa una situazione delicata viste le tensioni tra i due partiti, del tutto divisi riguardo alla figura di craxi: se la giunta proseguisse spedita nel suo cammino sarebbe una conferma dell`egemonia di quest`ultimo, se invece cadesse sarebbe una sconfitta e l`approfondimento della frattura tra due sinistre. in questo quadro generale, l`omicidio in citta` di un importante funzionario all`urbanistica del comune, iscritto al pci, sembra fatto apposta per sfasciare un precario equilibrio. a cercare di capirci qualcosa e` chiamato mario cavenaghi, responsabile di quella specie di intelligence interna che era la commissione dei probiviri del partito di via delle botteghe oscure. un`inchiesta che conduce un po` di malavoglia, perche` e` un uomo in crisi, ma che lo porta a scandagliare la citta` di allora, a cercare la polvere sotto il tappeto: i nuovi impresari edili tra affarismo e innovazione; il mondo dei grandi studi di progettazione, le future archistar; la rivoluzione delle televisioni, nuovo potere che sconvolge e crea; la vita, tra passione e cinismo, dei partiti; la mondanita` rampante; e, dietro tutto, l`affanno dei ceti legati alla vecchia industria tradizionale in crisi. muovendosi veloce per i luoghi dove ferve piu` intensita`, mario riesce a scoprire cosa cova dietro quell`omicidio. e dal suo punto di osservazione, per cosi` dire intimo, non puo` fare a meno di intravedere il lento tramonto della prima repubblica. questo e` un romanzo fortemente politico impiantato su una struttura di giallo, cosa come il primo di lodovico festa, "la provvidenza rossa". l`effetto realistico che
Rien Ne Va Plus
Manzini Antonio
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


scompare, letteralmente nel nulla, un furgone portavalori. era carico di quasi tre milioni, le entrate del casino` di saint-vincent. le dichiarazioni di una delle guardie, lasciata stordita sul terreno, mettono in moto delle indagini abbastanza rutinarie per rapina. ma nell`intuizione del vicequestore rocco schiavone c`e` qualcosa - lui la chiama - che non si incastra, qualcosa che a sorpresa collega tutto a un caso precedente che continua a rodergli dentro. . contro il parere dei capi della questura e della procura che vorrebbero libero il campo per un`inchiesta piu` altisonante, inizia cosi` a macinare indizi verso una verita` che come al solito nella sua esperienza pone interrogativi esistenziali pesanti. il suo metodo e` molto oltre l`ortodossia di un funzionario ben pettinato, e la sua vita e` piena di complicazioni e contraddizioni. forse per un represso desiderio di paternita`, il rapporto con il giovane gabriele, suo vicino di casa solitario, e` sempre piu` vincolante. lupa si e` installata stabilmente nella sua giornata. ma le ombre del passato si addensano sempre piu` minacciose: la morte del killer baiocchi, assassino della moglie marina, e il suo cadavere mai ritrovato; la precisa, verificata sensazione di essere sotto la lente dei servizi, per motivi ignoti. sembra che in questo romanzo molti nodi vengano al pettine, i segreti e i misteri; ed in effetti, intrecciate al filone principale, varie storie si svolgono. cosi` come si articolano le vicende personali (amori, vizi, sogni) che sfaccettano tutti gli sgarrupati collaboratori in questura di rocco. una complessita` e una ricchezza che danno la prova che antonio manzini si proietta oltre il romanzo poliziesco, verso una piu` universale rappresentazione della vita sociale e soprattutto di quella psicologica e morale. ed e` cosi` c
Delitto Di Kolymbetra (il)
Savatteri Gaetano
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


il famoso archeologo demetrio alu` viene trovato ucciso a kolymbetra, il giardino incantato della valle dei templi di agrigento. un delitto inspiegabile, consumato tra mandorli, rovine e ulivi saraceni, sotto lo sguardo indifferente del tempio dei dioscuri. la morte di alu` scuote la comunita` di studiosi riunita ad agrigento per risolvere un interrogativo vecchio di secoli, il grande mistero della valle: dove scavare per trovare l`antico teatro sepolto mai venuto alla luce. . il giornalista saverio lamanna, disoccupato di successo, in trasferta dal suo buen retiro di ma`kari per raccontare una scoperta archeologica, si trova cosi` a dover dipanare la matassa intricata dell`omicidio. di intuito rapido, col vizio cronico della freddura indisponente, lamanna viaggia con l`amico peppe piccionello che a sua volta deve svolgere una piccola faccenda familiare, apparentemente semplice: rintracciare una giovane parente che da qualche tempo non da` notizie di se`. scomparsi lei e suo marito? quasi. una strana sparizione a intermittenza, molto incomprensibile. una storia che sa di mafia. ma la disincantata lucidita` di lamanna per la prima volta e` offuscata da qualche affare di gelosia. ad agrigento e` piombata la sua fidanzata suleima, architetta a milano, accompagnata dal titolare dello studio dove lavora. non sara` facile per saverio lamanna continuare ad essere irriverente e appassionato, icastico e disincantato nel condurre le sue indagini svagate e serrate accanto a piccionello: due investigatori involontari dotati solo delle armi dell`intelligenza e dell`ironia.
Arancini Di Montalbano (gli)
Camilleri Andrea
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      


dentro l`unita` di luogo dell`arena vigatese, non senza tuttavia una qualche malinconica trasferta del primo attore. tutto e` elusivo a viga`ta, e stravagante. vi predomina una logica che sembra sgangherata. una coppia di vecchi attori prova la scena estrema della propria morte, a turno sul letto e sulla sedia della veglia. una congiura di scippatori tenderebbe , sparando a salve, di buon mattino, su vecchiette insonni o su bigotte che corrono alla prima messa. del complotto comunista e` convinto l`ottuso cronista di . e montalbano, per spiegare al questore bonetti-alderighi la non degli attentati, fa ricorso alla semiologia di roland barthes fatto passare per . l`ignoranza fantastica del questore e` riluttante. non si lascia persuadere da quel , come lui lo chiama. l`innocenza fragorosamente rustica e la logica scompaginata di catarella danno prove strabilianti. il centralinista vuole essere coinvolto nelle indagini. a viga`ta e` stata uccisa una prostituta vecchia. catarella ha visto un telefilm su un tale che, per vendicarsi della madre malafemmina, e` diventato un serial killer di prostitute. e si convince d`avere risolto il caso. entra nell`ufficio di montalbano. chiude a chiave la porta dietro di se`. ha un`< ariata> di segreto cospiratore. spara: l`omicida e` . eppure un caso lo risolve davvero. e lui a scoprire il che si e` approfittato di una povera giovane mentalmente instabile. montalbano e` un esperto di quei geroglifici che sono i particolari minuti, da tutti trascurati, una mosca, per esempio, presa in pugno da un imputato durante
Diario Segreto Del Cuore (il)
Recami Francesco
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


tra i protagonisti che animano la casa di ringhiera, in questo nuovo episodio la ribalta e` per la famiglia giorgi, composta da: la mamma donatella, da poco disoccupata e sempre sull`orlo di una crisi di nervi; il figlio maggiore gianmarco tredicenne svogliato; margherita undicenne di senno e talento; claudio, il marito alcolizzato, cacciato di casa e in severa cura detox. questo nuovo capitolo della storia nera di un condominio di milano, che vuol essere specchio e lente di ingrandimento del bel paese in cui ci troviamo, ci fa conoscere il diario della quasi adolescente margherita. tra pensieri e confessioni lei rivela al diario quello che succede veramente in un anno scolastico, a casa sua e tra i vicini, inserisce le lettere edificanti del padre, qualche racconto morale che le assegna la scuola in cui primeggia: insomma e` la struttura del cuore di edmondo de amicis, alternarsi di cronaca e segreti di un`anima fanciulla, pur gia` provata. ma un libro cuore perfido e politicamente scorretto in cui scorre il neosquallore di facebook e della prevalente devianza giovanile, tra narcisismi infantili e precoce sfrontatezza sessuale. quello che succede e` che per salvaguardare la figlia margherita dal bullismo piu` o meno pedopornografico delle amiche, la madre donatella si lascera` prendere da un istinto iperprotettivo di vendetta, e si scatenera` sui social, inconsapevole delle conseguenze. la sarabanda che ne deriva serve a francesco recami per mettere a fuoco la sua radiografia delle miserie della vita quotidiana nell`era di un mediocre e infelice narcisismo sottoconsumistico. un teatro tanto piu` caustico ridicolo e urticante quanto piu` la vicinanza con cui normalmente li osserviamo rende questi modi di vivere umani e accettabili. con buona pace del de amicis.
Fate Il Vostro Gioco
Manzini Antonio
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      NON DISPONIBILE


. due coltellate hanno spento la vita di romano favre, un pensionato del casino` di saint-vincent, dove lavorava da . il cadavere e` stato ritrovato nella sua abitazione dai pochi vicini di casa dell`elegante palazzina, e serra in mano una fiche, pero` di un altro casino`. rocco schiavone capisce subito che si tratta e cerca di decifrare il suo messaggio. si inoltra nel mondo della ludopatia, interroga disperati strozzati dai debiti, affaristi e lucratori del vizio, amici e colleghi di quel vedovo mite e ordinato. individua un traffico che potrebbe spiegare tutto; mentre l`ombra del sospetto sfiora la sua casa e i suoi affetti. ed e` ricostruendo con la sua professionalita` la tecnica dell`omicidio, la scena del delitto, che alla fine puo` incastrare l`autore. ma il morto e` riuscito a farsi capire? forse non basta scavare nel passato: . il successo dei libri di antonio manzini deve probabilmente molto al loro andare oltre la semplice connessione narrativa tra una cosa (il delitto) un chi (il colpevole) e un perche` (il movente). con le inchieste del suo ruvido vice-questore, manzini stringe il sentire del lettore a una vicenda umana complessa e completa. cosi` i suoi noir sono in senso pieno romanzi, racconto delle peripezie di un personaggio che vale la pena di conoscere, sentieri esistenziali. sono, messi uno dietro l`altro, la storia di una vita: rocco schiavone, un coriaceo malinconico che evolve e cambia nel tempo, mentre lavora, ricorda, prova pieta` e rabbia, sistema conti privati e un paio di affari. sicche`, in "fate il vostro gioco", il vice-questore riconosce apertamente un semifallimento: ha smascherato il criminale ma troppe cose non tornano. resta un buco nella sua consapevolezza che gli rimorde come una colpa, e deve colmarlo. lo fara`, si ripromette, la prossima volta e, per il lettore, nel
A Bocce Ferme
Malvaldi Marco
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      


un cold case per i vecchietti del barlume. un vecchio omicidio mai risolto, avvenuto nel fatidico 1968, si riapre per una questione di eredita`. muore nel suo letto alberto corradi, proprietario della farmesis, azienda farmaceutica del litorale toscano. alla lettura del testamento, il notaio ha convocato anche la vicequestore alice martelli, perche` nelle ultime volonta` del defunto e` contenuta una notizia di reato. erede universale e` nominato il figlio matteo corradi, ma nell`atto il testatore confessa di essere stato lui l`autore dell`assassinio del fondatore della fabbrica, suo padre putativo. il 17 maggio del 1968 camillo luraschi, capostipite della farmesis, era stato raggiunto da una fucilata al volto. le indagini non avevano trovato risultati, forse perche` il clima politico consigliava di non scavare troppo. l`imbroglio nella linea di successione obbliga alla riapertura dell`inchiesta. matteo corradi non potrebbe, infatti, ereditare cio` che il padre ha ottenuto mediante un delitto. alice martelli, la fidanzata (eterna) di massimo, in questo caso non puo` fare a meno dell`archivio vivente di pettegolezzi costituito dai quattro vecchietti, che erano stati coinvolti tutti in modi diversi nel movimento. le indagini si svolgono, come al solito, tra la questura e il barlume di pineta dove aldo, nonno ampelio, pilade del tacca del comune, il rimediotti (detti anche i quattro ) dissipano gli anni della loro pensione, vanamente contenuti dal gestore massimo, costretto a esorcizzare con la logica le ipotesi dei senescenti occupanti della sala biliardo del bar. da dove passano storielle toscanacce di ogni genere. l`inchiesta si imbatte in svolte e nuovi delitti obliquamente diretti a occultare. e scomoda, in stolidi playback, i ricordi del sessantotto nella zona. finche` - tra dialoghi alla ionesco o da signor veneranda, battute micidiali in polemica tra i vecchietti e tra loro e il mondo, perle di saggezza buttate li` nel lessico pi
Morte Mi E` Vicina (la)
Dexter Colin
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      NON DISPONIBILE


<"non mi ha ancora detto che cosa pensa di questo owens, il vicino della donna assassinata". "la morte ci e` sempre vicina" disse morse con espressione seria. "ma adesso lasci perdere e pensi a guidare, lewis">. una giovane, attraente donna e` morta, uccisa con un colpo di pistola esploso attraverso la finestra del soggiorno di casa sua, una delle poche costruzioni di un breve viale in cui i vicini si conoscono tutti e sanno tutto di tutti. due indizi instradano inizialmente l`ispettore capo morse: un criptico messaggio che cela data, ora e luogo di un appuntamento, e una foto con uno sconosciuto dai capelli grigi. un terzo indizio che si aggiunge in seguito appare piu` promettente: un possibile errore di percorso dell`assassino. poiche` tutto e` vago e fuori posto in questo nuovo mistero tra le mani dell`ispettore della thames valley polke. non sembra esserci un motivo solo per cui rachel james, la vittima, sia stata eliminata. il modo in cui e` stato fatto e` distorto e sproporzionato ma sembra quello di un professionista. l`indiziato numero uno manca del movente e i suoi tempi non si incastrano con quelli del delitto. i testimoni sono drammaticamente reticenti in quel breve viale, quasi un cortile, della morte. e tutto, soprattutto, sembra perdere i propri chiari contorni dentro la melassa di buone maniere, ipocrisie, complotti e trappole della upper class intellettuale di oxford: il vecchio rettore di uno dei maggiori college sta, infatti, per e deve essere eletto il suo successore, cosi` le mogli, gli amici, le amanti e i sostenitori dei due candidati non si negano colpi micidiali. che stia nascosta in quel nido di serpenti la verita` ? naturalmente, morse alla prima non ci prende. ma . inoltre sempre vigile a sostenerlo c`e` il suo vice lewis. il rapporto tra i due e` il motore dell`azione:
Metodo_Catalanotti_(il)_-Camilleri_Andrea Metodo Catalanotti (il)
Camilleri Andrea
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


Questa volta Mimì Augello se la vede brutta: nella casa dell’amata di turno rientra inaspettatamente il marito; così Mimì è costretto a calarsi dalla finestra per salvare pelle e reputazione. Da un pericolo all’altro: nell’appartamento del piano di sotto dove ha cercato riparo, nel buio intravede un corpo steso sul letto, completamente vestito e irrigidito dal gelo della morte. Di un morto ammazzato ritrovato sul letto viene informata la polizia, solo che non si tratta di quel morto, perché è in tutt’altra casa, anche lui con l’abito buono. Come può essere accaduto? E che ne è stato dell’altro cadavere? Perché tutta la scena del crimine ha qualcosa di strano che sa di teatro? Parte da questo groviglio la nuova indagine di Salvo Montalbano, ed è proprio il teatro il protagonista del romanzo; la vittima, Carmelo Catalanotti, aveva una vera passione per le scene e dedicava tutto il proprio tempo alla regia di drammi borghesi. Si era anche inventato un metodo personalissimo per mettere gli attori in condizione di recitare: affrancarli dai loro complessi, aiutarli a liberare le emozioni, una vera e propria operazione di scavo nelle coscienze. Catalanotti conservava scrupolosamente annotazioni e commenti su tutti i potenziali attori con cui veniva in contatto, oltre che appunti di regia e strani quaderni pieni di cifre e di date e di nomi… Il commissario Montalbano spulcia tutti i dossier di Catalanotti, i testi teatrali ai quali lavorava, le note sui personaggi e soprattutto il dramma che stava per mettere in scena, Svolta pericolosa. Poco a poco si lascia coinvolgere dall'indagine e dalla nuova responsabile della scientifica, Antonia, che sul commissario ha l’effetto di una calamita. Sarà proprio il teatro a fargli trovare la soluzione del doppio cadavere. Mai come in questo libro Camilleri inventa storie e personaggi e li fa recitare fra le quinte di un teatro di cui è lui il regista. E noi assistiamo alla messinscena che è dramma e commedia insieme.
Ragazza Di Marsiglia (la)
Attanasio Maria
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

15.00 €      NON DISPONIBILE


chi sfogliasse "l`album dei mille", galleria fotografica degli eroi dell`impresa garibaldina, al n. 338 troverebbe la foto di rosalia montmasson, l`unica donna che s`imbarco` alla volta della sicilia. chi era quest`oscurata protagonista del risorgimento? una ragazza che incontra e si innamora di un giovane rivoluzionario pieno di se`, e per amore lo segue in tutte le avventure fino a quando lui l`abbandona? oppure un`intransigente repubblicana che si lega a un patriota, che alla fine ne tradisce gli ideali? per vent`anni rosalia montmasson fu moglie di francesco crispi, che segui` in tutti gli esili, condividendone azione e utopia, senza paura e senza riserve, facendosi cospiratrice e patriota al servizio della causa mazziniana. si erano incontrati a marsiglia: lui esule in fuga dalla sicilia borbonica, lei lavandaia stiratrice che si era lasciata alle spalle l`asfittico paesino d`origine dell`alta savoia. diventata mazziniana anche lei, entro` a poco a poco nella vita di riunioni e di azioni clandestine di lui, perfino le piu` rischiose e forse terroristiche, giungendo ad assumere un proprio ruolo, stimato anche da mazzini. poi l`impresa garibaldina, l`unita`, e la svolta monarchica di crispi. le divergenze e i contrasti tra francesco e rosalia si accentuarono, ormai la ragazza di marsiglia e` solo un impiccio sentimentale e politico per lui, che nel 1878 - divenuto potente ministro - riusci` con cavilli formali e l`avallo di una compiacente magistratura a farsi annullare il matrimonio. da quel momento, rosalia montmasson fu fatta sparire dalla vita di crispi, dai libri, e dalla memoria collettiva, una totale rimozione dalla storia risorgimentale che si e` protratta fino a oggi; a lei maria attanasio, in questo romanzo storico, restituisce voce e identita`, recuperando anche una sommersa e avventurosa coralita` di oscuri eroi. con un ritmo narrativo di inchiesta letteraria su una vicenda nascosta del risorgimento, la scrittrice ne ha cercato le tracce, ripercorrend
Anello Mancante Cinque Indagini Di Rocco Schiavone (l`)
Manzini Antonio
Editore: Sellerio
Collana: La Memoria
Formato: libri   

14.00 €      NON DISPONIBILE


un ritratto del vicequestore rocco schiavone. cinque tessere che contribuiscono a definire il personaggio per chi gia` lo conosce e servono come una presentazione per chi non l`ha mai letto. racconti gia` pubblicati in varie antologie che questo volume mette insieme per la prima volta. il primo - che da` il nome all`intera raccolta ed e` ampio poco meno che un romanzo breve - ha un inizio macabro, quasi horror: al cimitero, dentro una cappella gentilizia, viene trovato un cadavere sconosciuto disteso sopra la bara di un`altra; unico indizio uno strano anello nuziale. ma presto la storia prende le vie tipiche che ispirano antonio manzini: innestare su un`indagine poliziesca misteriosa disagi esistenziali, denuncia sociale, sentimenti profondi; il tutto narrato con un umorismo ironico che sfiora il sarcasmo, fatto di battute rapide e paradossi, che nella misura breve dei racconti sembra persino accentuarsi per concentrazione. le altre storie che seguono - tre amici in gita alpinistica finita con il morto; una partita di calcio truffaldina tra uomini di legge; un delitto nella di un treno; un innocuo eremita ucciso in una chiesetta abbandonata - sono indagini che portano, secondo l`umor nero che non lascia mai schiavone, a . lui, il protagonista indiscusso, e` un poliziotto non integerrimo, spesso ai limiti della brutalita`, ma che sa riconoscere una persona vera ovunque e comunque si presenti. un uomo che non sopporta il tempo in cui vive, per tanti motivi, ma soprattutto perche` gli ha strappato la cosa piu` importante della vita.
    © 2020 CARU' s.r.l. PI 01440980124                      home | contatti | condizioni di vendita | privacy | informativa cookie




Questo sito utilizza solo cookies tecnici e cookies analitics propri e di terzi. Per ulteriori informazioni vedi la nostra informativa. Chiudi